MOTIVI PER RIVEDERE L'ASSEGNO DI MANTENIMENTO

Cassazione 1119 del 20 gennaio 2020

La Suprema Corte si è pronunciata affermando che il solo mutamento dei criteri stabilito dalla nota sentenza della Cassazione nr. 11504 del 2017 non è sufficiente per ottenere una revisione dell’eventuale assegno di mantenimento stabilito in sede di separazione o divorzio per il coniuge (o nel caso di specie per la figlia).

E' necessario che siano intervenute circostanze nuove sulla base delle quali rivedere l'impegno economico di una delle parti.

Cass 1119/2020