QUALE RELIGIONE PER IL FIGLIO

Cassazione 21916 del 30 agosto 2019

La Cassazione ha stabilito che in caso di conflitto tra genitori che intendano entrambi trasmettere al figlio minore la propria educazione religiosa, il Giudice può adottare provvedimenti restrittivi solo se vi sono conseguenze pregiudizievoli da accertare in concreto.

L'accertamento deve basarsi sull'osservazione e sull'ascolto del minore.

Diversamente lede la libertà dei genitori nell'educazione anche religiosa.

pdf3  Cass 21916/2019