SEPARAZIONE

 

Avvocato per separazione

____________ 

 

 

Quando rivolgersi all'avvocato?

 

In molti Tribunali italiani è possibile presentare il ricorso per separazione consensuale senza l’assistenza dell’avvocato.

In questi casi, però, i coniugi devono aver già raggiunto gli accordi su tutto: beni da dividere, gestione e affidamento dei figli, casa coniugale, assegno di mantenimento, aspetti patrimoniali. Nel momento in cui la coppia entra in crisi non sempre si è in grado di razionalizzare aspetti della vita quotidiana. Rivolgersi ad un avvocato non significa necessariamente litigare, ma può essere utile per affidare ad un terzo, competente in materia e specializzato sugli aspetti processuali e giuridici, la regolamentazione del rapporto coniugale. Il primo passo da compiere è quello di entrare in contatto con un avvocato esperto in materia di separazione, e metterlo al corrente dei motivi della crisi. Sarà il professionista a consigliare la coppia come regolare la vita futura in base alle esigenze dei clienti, ovvero a mettersi in contatto con l'altro coniuge per iniziare la trattativa.

Se vi sono gli estremi è possibile in poco tempo giungere ad una separazione consensuale. In caso di aspetti più problematici occorrerà, invece, iniziare una causa giudiziale depositando il ricorso.

____________

Argomenti correlati

 

Divorzio consensuale 

Divorzio giudiziale 

Divorzio breve 

Mantenimento coniuge e una tantum 

Affidamento figli 

Visite genitori figli 

Mantenimento figli 

 ____________ 

  Cerchi un avvocato a Milano esperto di separazione?

Consulta le aree di competenza e contattaci

____________

 

 Whatsapp 3389660844

 Telefono 02.71040459

 

Approfondimenti