Divorzio consensuale

 

Divorzio consensuale

____________ 

 

Il divorzio consensuale prevede l'assistenza di coniugi che hanno già raggiunto un accordo su tutti i punti del rapporto e con un notevole risparmio di tempi e costi. Le parti possono decidere di rivolgersi a due avvocati diversi oppure farsi assistere dal medesimo avvocato. È necessario presentare oltre ai documenti relativi allo stato di famiglia e di residenza, anche la copia della sentenza di separazione ovvero dell'omologa. Non sono necessari i documenti relativi ai redditi dei coniugi.

Quando e se si è pronti per concludere il divorzio consensuale si può o andare davanti al Tribunale depositando un ricorso. Verrà fissata l’udienza presidenziale e in quel giorno si firmeranno le condizioni. Il procedimento si concluderà comunque con una sentenza che viene predisposta dall’avvocato e poi firmata da tre Giudici. A Milano è possibile rinunciare all’impugnazione della sentenza con notevole risparmio di tempo.

Il Tribunale trasmette la sentenza al Comune in cui i coniugi si sono sposati affinché venga scritto anche sull’atto di matrimonio che è intervenuto il divorzio e i coniugi riacquistano la libertà di stato.

Con due avvocati distinti si può siglare la negoziazione assistita. Questa verrà trasmessa dagli avvocati al Procuratore della Repubblica che supervisiona e concede il visto. Entro i dieci giorni successivi sempre gli avvocati devono trasmettere il tutto all’Ufficiale di Stato Civile del Comune di matrimonio.

Quale procedura è migliore? Dipende. La prima è sottoposta al vaglio di un Giudice la seconda a quello del Procuratore. Entrambe giungono alla medesima conclusione: la convalida degli accordi dei coniugi. La prima soggiace ai tempi del Tribunale, la seconda no. La scelta viene comunque fatta in base al caso concreto e valutato insieme al cliente.

____________ 

 

Cerchi un avvocato a Milano esperto in divorzio consensuale?

Consulta le aree di competenza e contattaci
____________

     

Whatsapp 3389660844

Telefono 02.71040459