AVVOCATO DIVORZISTA

Molti clienti quando si trovano di fronte alla separazione o al divorzio cercano in internet il nominativo di un avvocato sperando di trovare il migliore.

Non esiste il miglior divorzista e in ogni caso nessuno può autodefinirsi il miglior divorzista in una qualunque città.

Il legale che si sceglie deve essere in grado di ascoltare il cliente e seguirlo in quello che è un percorso difficile soprattutto dal punto di vista sentimentale e morale.

E’ necessario riuscire a creare un rapporto di collaborazione assoluto, perché l’avvocato deve essere informato di tutti gli aspetti patrimoniali ed entrare nel merito della parte più profonda ed intima della vita matrimoniale.

L’avvocato di famiglia deve essere una persona preparata ed aggiornata, deve essere un professionista che segue constantemente cause in materia di separazione e divorzi. L’avvocato deve conoscere anche la prassi del Tribunale e i protocolli in materia.

 

L’Avvocato Lantieri assiste i propri clienti sia in fase stragiudiziale che giudiziale nelle controversie relative a:

SEPARAZIONE

Veloce e senza avvocato

In molti Tribunali italiani è possibile presentare il ricorso per separazione consensuale senza l’assistenza dell’avvocato.

Leggi tutto...

DIVORZIO

Il divorzio consente ai coniugi di chiedere lo scioglimento del matrimonio ovvero la cessazione degli effetti civili del matrimonio religioso quando tra gli stessi sia venuta meno la coabitazione ovvero la volontà di proseguire nel vincolo matrimoniale.

Leggi tutto...

ASSEGNO DI MANTENIMENTO

 

In sede di separazione il Giudice attribuisce a carico del genitore con il quale il figlio minore o maggiorenne non autosufficiente non convive stabilmente, un assegno di mantenimento.

Occorre innanzitutto chiarire cosa comprende tale assegno di mantenimento.

Secondo le linee guida del Tribunale di Milano devono intendersi ricomprese le seguenti spese:

Leggi tutto...

VISITE GENITORE FIGLI

Molti genitori che sono in procinto di separarsi si pongono il problema della regolamentazione delle visite tra il genitore non convivente con i figli ed i figli stessi.

Soprattutto il padre si chiede quante volte può vedere il figlio o i figli, quanto tempo può rimanere con il figlio o i figli, se può rimanere con loro più giorni durante l'estate o se ci sono delle regole predeterminate.

Non è possibile dare una risposta univoca al quesito, in quanto il calendario che viene predisposto dal Giudice varia in base a molteplici fattori:

Leggi tutto...

AFFIDO CONDIVISO

L’affido condiviso è stato introdotto con la Legge n. 54/2006 entrata in vigore il 16 marzo 2006.

La nuova legge ha voluto disciplinare in modo apparentemente differente i rapporti tra i genitori ed i figli in conseguenza di separazione o divorzio stabilendo come principio generale l’affidamento dei figli ad entrambi i genitori, mentre precedentemente la regola prevedeva l’affidamento dei figli ad un solo genitore.

Leggi tutto...