RICONOSCIMENTO DI FIGLI NATURALI

 

 

Riconoscimento di figlio naturale

____________ 

 

 

La prima domanda che viene posta dai clienti riguarda la differenza tra figli nati durante il matrimonio e quelli nati durante una relazione. Per la legge non vi è alcuna differenza.

La Legge n. 219 del 10 dicembre 2012, infatti, equipara i figli nati fuori dal matrimonio a quelli legittimi perché tutti i bambini hanno gli stessi diritti.

In sostanza valgono per entrambi le regole dettate dal codice civile con riguardo ai rapporti di parentela, alle successioni e alle donazioni, all’affidamento, al mantenimento e al diritto del bambino a crescere in una famiglia. Partendo da questo presupposto occorre, allora, intrattenersi sul modo in cui si può riconoscere un figlio nato fuori dal matrimonio.

Per riconoscere un figlio occorre una dichiarazione da parte del padre o della madre che solitamente viene fatta al momento della nascita in ospedale. Nel caso in cui la dichiarazione non venga fatta contestualmente, sarà possibile rilasciarla in un secondo momento davanti all’Ufficiale di Stato Civile o dal Notaio o dal Giudice Tutelare. È anche possibile riconoscere un figlio nel testamento.

Cosa succede se un genitore non vuole riconoscere un figlio? È necessario ricorrere al Giudice che provvederà a verificare l’interesse del minore ed accertare l’esistenza di elementi validi per il riconoscimento dello status di figlio.

 ____________

 

Cerchi un avvocato a Milano che ti segua per il riconoscimento?

Consulta le aree di competenza e contattaci
____________

     

Whatsapp 3389660844

Telefono 02.71040459